Insufficienza di convergenza e risposta fusionale

Questo studio ha confrontato le capacità di adattamento della convergenza e divergenza fusionale riflessa in 10 partecipanti con insufficienza di convergenza non trattata (CI) con 10 partecipanti binoculari normali (BNC) di pari età nel tentativo di chiarire le basi funzionali dell’IC.

Le risposte di vergenza sono state monitorate in binoculare a 250 Hz utilizzando l’oculografia a infrarossi basata su video, mentre gli stimoli di disparità a singolo e doppio passaggio sono stati visualizzati in modo dicoptico.

Gli stimoli a doppio passaggio sono stati progettati per indurre un aumento in adattamento delle dinamiche di risposta fusionale riflessiva di convergenza o divergenza.

Risultati: come previsto, le risposte di convergenza nella popolazione CI erano significativamente più lente al basale (BNC 12,0 ± 1,8 ° / s vs. CI 7,4 ± 2,5 ° / s; P <0,001), ma le velocità di risposta alla divergenza erano simili tra i gruppi (P = 0,38). Criticamente, abbiamo osservato un alterato cambiamento adattivo nelle velocità di picco di convergenza nel gruppo CI rispetto ai BNC (-18,2% ± 27,3% vs 25,4% ± 9,8%; P <0,001). I cambiamenti adattativi nelle risposte di divergenza fusionale riflessiva erano simili tra i gruppi (P> 0,5) e significativamente meno robusti rispetto alla convergenza BNC.

Conclusioni: I risultati supportano l’ipotesi che le capacità adattive di vergenza siano correlate alla forza della risposta fusionale riflessiva sottostante. Insieme, le prove suggeriscono che la condizione clinica di insufficienza di convergenza è sostenuta da un meccanismo di risposta alla vergenza fusionale riflessiva sottosviluppato o perturbato. Colleghiamo queste osservazioni a diverse linee guida cliniche per la gestione e il trattamento di questa condizione.

Fonte: Pubmed

Lascia un commento