La miopia non corretta causa di 244 miliardi di dollari di perdita di produttività nel 2015

Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista scientifica Ophthalmology, nel 2015 i problemi alla vista causati da miopia non corretta sono costati all’economia globale circa 244 miliardi di dollari in perdita di produttività.

La ricerca ha stimato che 538 milioni di persone avevano problemi di vista derivanti da miopia non corretta *, con la regione dell’Asia orientale, che include la Cina, su cui ricadeva il maggior carico di perdita di produttività di circa 150 miliardi di dollari.

Anche le regioni dell’Asia meridionale e del Sud-est asiatico hanno registrato una significativa perdita di produttività con oltre 30 miliardi di dollari ciascuna. Ciò rappresenta oltre l’1% del PIL in ciascuna delle tre regioni.

Gli autori affermano che un investimento una tantum di circa 20 miliardi di dollari fornirebbe i servizi necessari per fornire la correzione della vista a tutti coloro che ne hanno bisogno, portando potenzialmente a un significativo risparmio annuale di produttività.

Il coautore Tim Fricke, del Brien Holden Vision Institute, afferma: “Secondo le tendenze attuali, prevediamo che nel 2020 ci saranno 2,6 miliardi di persone affette da miopia a livello globale. La maggior parte avrà accesso a lenti correttive come occhiali e lenti a contatto, consentendo loro di avere una buona vista, l’attuale capacità di servizio lascerà ben oltre mezzo miliardo di persone incapaci di accedere a una visita oculistica e ad una correzione adeguata.

Ciò include circa 54 milioni di persone classificate come affette da disabilità visiva lieve, che, sebbene non formalmente riconosciute come ipovedenti, sperimentano ancora una perdita di utilità, sebbene relativamente piccola, che è spiegata in questo studio “.

“L’impatto della disabilità visiva sulla vita può essere sostanziale, anche influenzando l’occupazione, l’istruzione e l’interazione sociale.

Questo studio ne coglie un elemento, dimostrando l’entità dell’onere economico. È estremamente importante che una singola condizione di salute si traduca in una perdita di oltre l’1% del PIL. I risultati servono anche a evidenziare il valore potenziale nel finanziamento degli interventi necessari per eliminare questa inutile menomazione “.

Una combinazione di fattori spiega l’onere sostanziale nell’Asia orientale, afferma il prof. Padmaja Sankaridurg, capo della miopia presso il Brien Holden Vision Institute: “La vita urbana ad alta densità con un focus sulle attività di base ha comportato un’elevata prevalenza e anche un gran numero di persone con una correzione visiva inadeguata.

” Insieme all’Asia orientale, altre regioni colpite in modo significativo sono l’Asia meridionale e il Sud-est asiatico, che si stima subiranno una perdita di produttività di oltre 30 miliardi di dollari nel 2015.

I ricercatori concludono che le persone con miopia hanno “meno probabilità di avere una correzione ottica adeguata se sono più anziane e vivere in una zona rurale di un paese meno sviluppato ”.

Fonte:

Naidoo KS, Fricke TR, Frick KD, Jong M, Naduvilath TJ, Resnikoff S, Sankaridurg P, Potential lost productivity resulting from the global burden of myopia: systematic review, meta-analysis and modelling. Ophthalmology. 2019 Mar;126(3):338-346. doi: 10.1016/j.ophtha.2018.10.029. Epub 2018 Oct 17.

Lascia un commento