Come varia l’ampiezza accomodativa nei giovani durante il giorno?

  • Home
  • Come varia l’ampiezza accomodativa nei giovani durante il giorno?
Shape Image One
Come varia l’ampiezza accomodativa nei giovani durante il giorno?

La valutazione dell’ampiezza dell’accomodazione (AA) implica la misurazione della capacità dell’occhio di cambiare il proprio potere diottrico e di concentrarsi su target/ oggetti vicini. AA diminuisce gradualmente con l’aumentare dell’età. Tuttavia, i dettagli delle variazioni diurne di AA legate all’età non sono ben noti. Questo studio ha confrontato i cambiamenti diurni nell’AA negli adolescenti, nei ventenni e nei quarantenni. La misurazione dell’AA utilizzando il metodo push-up è stata eseguita in sei sessioni a intervalli di due ore per 154 soggetti (48, 56, 50 soggetti per i gruppi di adolescenti, ventenni e quarantenni, rispettivamente); le prime misurazioni sono state effettuate dalle 9: 00-10: 00 e le misurazioni finali dalle 7: 00-8: 00 p.m. L’AA medio era 14,67 D (massimo: 16,15 D nella sessione 15: 00-16: 00, minimo: 13,35 D nella sessione 9: 00-10: 00) per il gruppo degli adolescenti; 11.13 D (massimo: 11.69 D nella sessione 15: 00-16: 00; minimo: 10.61 D nella sessione 9: 00-10: 00) nel gruppo dei venti; e 5,53 D (massimo: 5,80 D nella sessione 13: 00-14: 00, minimo: 5,11 D nella sessione 19: 00-20: 00) nella fascia di età dei quaranta. L’AA misurato ha mostrato una differenza significativa tra le sessioni; tuttavia, le variazioni diurne erano maggiori nei gruppi più giovani.

Tutti i gruppi di età hanno mostrato un AA elevato durante le ore pomeridiane della giornata (13: 00-16: 00).

Poiché la differenza tra ogni sessione era maggiore nei soggetti più giovani, AA dovrebbe essere valutata tenendo conto delle variazioni diurne legate all’età.

Fonte: Pubmed

Lascia un commento