Belluno, -23% sull’export dell’eyewear nel primo trimestre del 2020

Già solo il primo mese di lockdown ha inciso sui conti delle aziende bellunesi di montature. Secondo i dati della Camera di Commercio di Treviso e Belluno Dolomiti, infatti, da gennaio a marzo 2020 le vendite di occhiali all’estero sono risultate pari a 574 milioni di euro, in diminuzione del 21,5% rispetto all’analogo periodo del 2019. Le flessioni coinvolgono sia il mercato intra (-17,4%) sia quello extra Unione Europea (-23,7%). I paesi che, oltre all’Italia, sono stati colpiti prima di altri dal Covid-19 hanno fatto registrare i maggiori cali di acquisto di occhiali “made in Cadore”: Portogallo (-51,3%), Francia (-25,7%) Spagna (-24,1%) e Polonia (-33,2%), in controtendenza invece la Germania (+5,6%). In ambito extra Ue, che assorbe quasi il 63% dell’export del settore, metà della perdita complessiva dell’area è dovuta alla contrazione delle vendite verso gli Stati Uniti (-26,3%), cui si aggiungono rilevanti diminuzioni anche verso Cina-Hong Kong (-30,3%) e Regno Unito (-42,8%). Fra i primi dieci paesi di riferimento hanno, di fatto, continuato a crescere solo le esportazioni verso la Russia (+16,3%).

Per leggere l’articolo completo vai qui: https://www.b2eyes.com/news/belluno-nel-primo-trimestre-calo-doppia-cifra-l%E2%80%99export-di-eyewear

Fonte: B2Eyes

Lascia un commento