Anziani alla guida: come e quanto diminuisce la sensibilità al contrasto

Valutare la sensibilità al contrasto mesopico in condizioni di abbagliamento e assenza di abbagliamento in una popolazione di conducenti di veicoli ed esplorare gli effetti dell’età, della correzione abituale degli occhiali, dell’acuità visiva fotopica e dell’esposizione alla guida.Metodi: è stato condotto uno studio trasversale su 297 conducenti stratificati per età in sei gruppi. La sensibilità mesopica al contrasto è stata misurata in assenza o presenza di abbagliamento utilizzando il Mesotest II (Oculus, Germania) in ciascun soggetto sia con correzione abituale che con la migliore correzione degli occhiali. È stato completato un questionario sulle abitudini di guida del soggetto.Risultati: Non c’erano differenze significative tra la sensibilità al contrasto misurata con la correzione abituale o la migliore correzione degli occhiali. In condizioni di assenza di abbagliamento, la sensibilità mesopica al contrasto è progressivamente peggiorata da 51 a 60 anni in poi, e da 41 a 50 anni in poi in presenza di abbagliamento. In entrambe le condizioni, la diminuzione totale della sensibilità al contrasto è stata di 0,3 unità logaritmiche. La sensibilità al contrasto mesopico con e senza abbagliamento è migliorata con l’aumentare dell’acuità visiva fotopica. Il 45% dei conducenti che hanno segnalato difficoltà nella guida notturna non sono stati in grado di eseguire nessuno dei test con abbagliamento, rispetto al 20% senza abbagliamento. Tuttavia, l’effetto delle abitudini di guida sulla sensibilità al contrasto era significativo solo nella fascia di età più anziana.Conclusioni: la sensibilità al contrasto mesopica e la sensibilità all’abbagliamento sembrano essere stabili fino all’età di 50 anni, da quel punto iniziano a diminuire a una velocità di 0,1 log di perdita di sensibilità al contrasto per decade. I conducenti con scarsa acuità visiva e / o anziani che evitavano la guida notturna presentavano una peggiore sensibilità al contrasto mesopico e una maggiore sensibilità all’abbagliamento.

Fonte: Pubmed

Titolo: Mesopic contrast sensitivity in the presence or absence of glare in a large driver population

Lascia un commento