Accomodazione, convergenza e stereopsi in bambini con dislessia

AstrattoBackground: studi precedenti hanno dimostrato una correlazione tra problemi di lettura e funzione binoculare, ma pochi studi hanno valutato le capacità visive in studenti dislessici, in particolare negli studenti di lingua persiana iraniana. Questo studio ha lo scopo di determinare alcune delle funzioni binoculari dei bambini dislessici e confrontarle con un gruppo di bambini di controllo di pari età, sesso e classe sociale.Materiali e metodi: abbiamo condotto uno studio caso-controllo su 27 bambini dislessici e 40 bambini di controllo di pari età, sesso e classe sociale (tutti di età compresa tra 7 e 13 anni) nelle classi da uno a sei. Questo studio è stato eseguito in tre scuole elementari a Teheran, in Iran. Il punto di accomodamento vicino monoculare e binoculare (NPA) è stato misurato utilizzando il metodo push-up soggettivo, il punto di convergenza vicino (NPC) è stato determinato utilizzando la tecnica push-up standard e la stereoacuità è stata testata con gli stereotipi di Titmus in tutti i bambini .Risultati: l’NPA medio dell’occhio destro era di 6,90 cm nel gruppo dislessico e di 5,98 cm nel gruppo di controllo (P = 0. 003). La media NPA dell’occhio sinistro nei bambini dislessici era di 7,32 cm e nel gruppo di controllo era di 6,23 cm (P = 0. 003). L’NPA binoculare medio era di 6,66 cm nei dislessici e di 6 cm nel gruppo di controllo (P = 0. 049). Tuttavia, la media NPC (P = 0,33) e la stereoacuità media (P = 0,785) non differivano significativamente tra i gruppi dislessici e di controllo.Conclusione: i nostri risultati hanno mostrato un ridotto NPA monoculare e binoculare nei bambini dislessici in modo che questa funzione dovrebbe essere valutata da un medico optometrico nei bambini con dislessia.

Fonte: Pubmed

Autori: Monireh Feizabadi 1Ebrahim Jafarzadehpur 2Majid Akrami 3

Titolo: Accommodation, Convergence, and Stereopsis in Dyslexic Schoolchildren

Lascia un commento